Dai graffi del cuore nascono parole di Frasté
Esordienti

Vi presento un’esordiente: Frasté

Buongiorno Lettori, buon giovedì in compagnia della rubrica
📚 “Vi Presento un’esordiente” 📚 con Frasté

Nata a Milano da genitori calabresi Frastè si sente legata alla sua città di nascita come alle sue origini, e questo la portata ad essere un bel mix di emancipazione e tradizione.

Si definisce visionaria, empatica e trasparente e queste qualità sono quelle che la portano ad essere naturalmente sincera e aperta. Architetto per passione ha cominciato a scrivere perché sentiva il bisogno di condividere con gli altri le proprie emozioni.

Curiosa, intraprendente e iperattiva ha sempre cercato di conquistare la sua indipendenza, per lei il regalo più bello è la libertà. La libertà di potersi esprimere e di poter essere sé stessi.

Questo è una parte di ciò che questa autrice è, nella sua quotidianità, ma anche e soprattutto in ciò che scrive…

Vi presento un’esordiente: Frasté
e il suo libro

Dai graffi del cuore nascono parole

Tutti noi abbiamo graffi sul cuore, graffi che appena subiti hanno bruciato e fatto male, graffi che sono svaniti in fretta e hanno lasciato un segno insignificante, graffi che nel tempo, nonostante si siano cicatrizzati, riguardandoli provocano ancora emozioni e sensazioni forti come se fossero freschi di giornata.

A volte ci scaldano il cuore perché abbiamo imparato a leggerli con la lente dei ricordi, altre volte bruciano ancora perché non siamo stati capaci di curarli nel migliore dei modi.

È proprio da questi graffi, collezionati nel corso delle nostre vite, che rinasciamo ogni volta, perché ogni segno è un piccolo segmento che traccia il corso della nostra esistenza e definisce la mappa del nostro vissuto.
Quindi perché rinnegarli o temerli se è a loro che dobbiamo quello che siamo diventati e che diventeremo?

Qui trovate il libro di Frasté

Vi invito a seguire Frasté sul suo profilo Instagram @graffi_di_fraste

Non perdete la recensione di Dai graffi del cuore nascono parole che uscirà il 19 maggio.

Al prossimo esordiente 👋

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *